lunedì 31 marzo 2014

CI SARA' UNA FALSA INVASIONE ALIENA PROGRAMMATA DAGLI ILLUMINATI

da Universo7P



La maggiore ambizione del Progetto Bluebeam è convincere la gente che la Terra sta per essere invasa dagli alieni. Follia? Se vi serve una scusa per centralizzare tutti i governi, le finanze, gli eserciti, la polizia e altre istituzioni, dovete prima far sì che qualcosa minacci tutto il pianeta.

Quale modo migliore che far credere alla gente che il proprio pianeta è stato invaso dallo spazio? 
 
Avrete così un problema globale, una richiesta globale affinché “si faccia qualcosa” e l’opportunità di offrire una soluzione globale: un governo e un esercito mondiale che fronteggino questa “minaccia”. È questo il piano che sta per essere attuato. Già nel 1930, il professor Cazamalli scoprì che le allucinazioni potevano essere indotte da frequenze elettromagnetiche di 500 megahertz.

Questi fenomeni possono anche essere stimolati da aree di tensione geopatica sulla Terra e dalle linee dell’alta tensione, poiché entrambe producono campi elettromagnetici e possono certamente essere generati dalla tecnologia elettromagnetica di cui si servono gli Illuminati nei loro progetti di controllo mentale. 

Enorme è l’effetto e il potenziale che hanno i campi elettromagnetici di trasportare le persone in stati alterati di coscienza e di innescare molti fenomeni “soprannaturali”.
Finché non capiremo questo, continueranno ad esserci proposte spiegazioni soprannaturali di fenomeni molto naturali.

Questo vale anche per le palle e le luci di plasma nel cielo, che sono normalmente causate da proiezioni elettromagnetiche terrestri. La moderna esplosione di avvistamenti UFO iniziò dopo la seconda guerra mondiale, quando i tedeschi avevano già messo a punto forme di “dischi volanti”.

Il Progetto Paperclip fu un’operazione congiunta dei servizi segreti americani e inglesi per far uscire dalla Germania i principali scienziati, ingegneri, genetisti e manipolatori mentali nazisti e mandarli nell’America settentrionale e meridionale. Così le nozioni sugli UFO si sarebbero trasferite dall’altra parte dell’Atlantico e poco tempo dopo gli avvistamenti di dischi volanti aumentarono vertiginosamente negli Stati Uniti.

“Oggi l’America sarebbe oltraggiata se le truppe dell’ONU entrassero a Los Angeles per ripristinare l’ordine; domani sarà loro grata. Ciò è vero soprattutto nel caso che venisse loro riferito di una minaccia esterna, sia reale che ventilata, che mettesse in pericolo la nostra esistenza. Allora tutte le popolazioni del mondo implorerebbero i loro capi di liberarle da quel male “.
“L’unica cosa che ogni uomo teme è l’ignoto. Messi di fronte a questo scenario, rinunceremo di buon grado ai diritti individuali in cambio della salvaguardia della nostra incolumità da parte del governo mondiale “.

Questa è la ragione della truffa del Progetto Bluebeam. Problema-reazione-soluzione. Gli extraterrestri non stanno per invaderci, sono già qui, e sono quelli che, operando attraverso corpi fisici, cercano di “salvarci”! Lo studioso del fenomeno UFO, nonché professore, Norio Hayakawa dice che questo piano si chiama “Progetto Panico” e che verrà usata una tecnologia sofisticata per creare l’illusione ottica di un’invasione da parte degli UFO. Ciò darà ai governi e alle Nazioni Unite la scusa per proclamare uno Stato globale di emergenza e tutti i poteri straordinari e i decreti presidenziali saranno attuati.
I decreti presidenziali approvati in questo secolo dai presidenti degli Stati Uniti senza dibattito o approvazione parlamentare, permetteranno al governo di impadronirsi dei trasporti, dell’energia, di casa vostra e di tutti i mezzi di informazione. Questi decreti presidenziali permetteranno al governo di stabilire dove voi dovete vivere e come. Potranno esservi sottratti i figli, tutto può succedere quando questi decreti vengono attuati sulla base di un’”emergenza” creata ad arte. Scoprirete che ogni governo, in simili circostanze, dispone degli stessi poteri.
Altri aspetti dell’Ordine del Giorno degli Illuminati, negli anni che vanno dal Millennio al 2012, includono: un crollo finanziario globale atto a introdurre la valuta unica elettronica; una serie di conflitti e atti terroristici; e una lunga serie di altri eventi miranti a terrorizzare e scoraggiare la popolazione e a spingerla in uno stato di rassegnata sottomissione.


Tutti i diritti riservati © 2014 Fabio Ludovici – M. Cristina Di Mascio

INTERVISTA A UN MASSONE DELLA GRAN LOGGIA D’ITALIA di Davide Consonni

da LOSAI.EU


Propongo una breve e concisa intervista concessami da un massone “in sonno” della Gran Loggia d’Italia. La dicitura “in sonno” (oppure “dormiente”) indica un iniziato alla massoneria che per motivi personali decide di non partecipare alle tornate rituali e alla vita di loggia per un protratto periodo di tempo perdendo i diritti massonici ottenuti dall’avanzamento di grado ma conservando i doveri assunti con l’iniziazione massonica. Questa intervista è rilevante principalmente per tre motivi: il primo è chiaramente rappresentato  dalle esplosive dichiarazioni contenute nelle risposte che le mie domande hanno ricevuto, il secondo motivo, conseguente al primo, è il pattuito anonimato che ho garantito all’intervistato per ovvie ragioni; il terzo motivo, meno ovvio, consta nel fatto che sulla stampa nazionale sono molto più frequenti interviste concesse da massoni del Gran Oriente d’Italia e altre obbedienze minori, campioni d’apertura massonica verso la società civile per mezzo della stampa, mentre interviste concesse da massoni della Gran Loggia d’Italia sono più uniche che rare avendo quest’obbedienza massonica conservato l’antico gusto tradizionale per il segreto massonico. Passiamo ora ai contenuti dell’intervista.

D: Lei è massone? Di quale grado? Di quale obbedienza?

R: Sono stato massone per 21 anni. Il mio grado era il 4°. Gran Loggia d’Italia Palazzo Vitelleschi, la seconda Obbedienza italiana.

D: Proviene da una famiglia di tradizione massonica?

R: Sì, nella mia famiglia siamo tutti massoni.

D: Cosa pensa dei principi propri della ritualità massonica?

R: I principi della Massoneria sarebbero universali se non ci fossero i massoni.
 
D: Fornisce davvero una base morale sufficiente per la crescita spirituale dell’individuo?

R: Sì, fino al 3° grado. Dopo, è solo interesse e politica.

D: Per quali motivi ha deciso di andare in “sonno”? Per quali aspetti criticherebbe la sua obbedienza massonica?

R: Perchè non ho più trovato i principi che fanno della Massoneria una grande organizzazione di morale e virtù: Libertà, uguaglianza e fratellanza. E’ un Obbedienza mista di uomini e donne, ma insieme creano solo confusione e negli ultimi 10 anni ormai la Gran Loggia d’Italia era diventato un partito politico, con tutti i difetti dei partiti politici.

D: Cosa intende quando afferma che la gran loggia d’italia diventò un partito politico?

R: Che un’Obbedienza massonica deve avere ideali di “libertà, uguaglianza e fratellanza” e non fare affari e politica.

D: Politicamente la GLDI quale partito/i appoggia e sostiene? 

R: La GLDI , una volta era notoriamente di destra ma ora, con l’ultimo Gran Maestro si è spostata più a sinistra.

D: Che ruolo ricopre l’affarismo e il lobbismo all’interno della massoneria italiana di cui ha fatto parte?

R: Molto alto, ma è meglio che non dica altro.

D: Cosa pensa del rapporto tra Cristianesimo e Massoneria?  Ha conosciuto prelati, preti o sacerdoti massoni?

R: Ci sono molti prelati massoni e ho detto tutto.

D: Quali obbiettivi ritiene che la massoneria infiltrata nella Chiesa stia perseguendo? Si può dire che esista una massoneria come “contro-chiesa nella Chiesa”?

R: Ripeto: la Massoneria e la Chiesa non sono mai andati d’accordo ma ci sono stati e ci sono molti preti nell’istituzione massonica

D: Secondo il suo parere la massoneria italiana è presente nella politica comunale, provinciale, regionale e nazionale?

R: E’ presente e muove le cose in maniera assoluta.

D: Le lascio concludere come meglio crede…

R: Conclusione? La Massoneria moderna non è altro che uno Stato nello Stato e muove le cose come fa la politica ma al di sopra della politica.

- See more at: http://www.losai.eu/intervista-ad-un-massone-della-gran-loggia-ditalia/#sthash.vqlKnA8s.dpuf


Tutti i diritti riservati © 2014 Davide Consonni – M. Cristina Di Mascio

sabato 29 marzo 2014

I GESUITI SONO DEI MOSTRI E SONO GLI ALLEATI NATURALI DELLO SPIRITO DELLE TENEBRE

Revolution Harry
3 dicembre 2009
traduzione: http://nwo-truthresearch.blogspot.com


Il titolo è stato preso da una citazione di Edwin A. Sherman, autore del libro intitolato 'The Engineer Corps of Hell', scritto nel 1883. Esso non sferra certamente i pugni, ma questo è un sentimento abbastanza comune tra coloro che vedono il Vaticano, e più in particolare i Gesuiti, al centro dell'agenda cospirativa per creare un governo mondiale. Quelle che seguono sono una serie di citazioni tratte da un elenco esaustivo fornito da Greg Szymanski nell' Investigative Journal. Prese nel loro insieme sembrano suggerire che Sherman fu corretto nella sua analisi scioccante e brutale. Perlomeno indicano che coloro che stanno diventando consapevoli del programma di governo mondiale e del caos e degli sconvolgimenti che lo circondano, dovrebbero opportunamente gettare uno sguardo diffidente nella direzione dell'Ordine dei Gesuiti
Tenetelo a mente.

"Dal 1815, i Gesuiti [Nota ed.: tramite i loro agenti, i Rothschild] avevano il completo controllo sull'Inghilterra. Se un leader non faceva come gli veniva detto, sarebbe stato utilizzato il denaro per ucciderlo, calunniarlo [Nota ed.: l'assassinio di un personaggio è la tattica preferita dai Gesuiti], distruggerlo, ricattarlo, o semplicemente rimuoverlo dalla carica. Ciò che è stato fatto in Inghilterra è stato fatto in molti Paesi."
Bill Hughes (dal suo libro The Enemy Unmasked)“Secondo me se le libertà di questo paese – gli USA – saranno distrutte, avverrà per la scaltrezza dei sacerdoti Cattolici Romani Gesuiti, perché essi sono i più abili e pericolosi nemici della libertà civile e religiosa. Essi hanno istigato LA MAGGIOR PARTE delle guerre degli USA”.

Marchese de LaFayette (1757-1834; statista e generale francese. Egli ha prestato servizio nell’Esercito Continentale Americano al comando del Generale George Washington durante la Guerra della Rivoluzione Americana)
“L’opinione pubblica è praticamente all’oscuro delle schiaccianti responsabilità dei Gesuiti nell’inizio delle due guerre mondiali – una situazione che può essere spiegata in parte dalle gigantesche risorse economiche a disposizione dei Gesuiti, che conferiscono ad essi il potere in numerose sfere, in special modo dopo l’ultimo conflitto”.
Edmond Paris (Autore del libro The Secret History of the Jesuits)
"I Gesuiti sono una società segreta, una sorta di ordine massonico con la super aggiunta di caratteristiche di odiosità rivoltante, e mille volte più pericolosa"
Samuel Morse (1791-1872, inventore americano del telegrafo; autore del libro Foreign Conspiracy Against the Liberties of the United States) ((Nota: Per l'intera citazione di Morse da cui è tratto questo spezzone, si prega di vedere la fine di questo documento))


“I Gesuiti sono un’organizzazione MILITARE, non un ordine religioso. Il loro capo è il generale di un esercito, non il semplice abate di un monastero. E lo scopo di questa organizzazione è il potere – potere nel suo esercizio più dispotico – potere assoluto, potere universale, potere di controllare il mondo con la volontà di un solo uomo [il Papa Nero, il Superiore Generale dei Gesuiti]. Il Gesuitismo è il più assoluto dei dispotismi [sic] – e nel contempo il più grande ed enorme degli abusi…”.

Napoleone I (Napoleone Bonaparte; 1769-1821; imperatore dei francesi)


"L'Inquisizione Romana è stata amministrata dai Gesuiti dal 1542"

F. Tupper Saussy (Autore del libro Rulers of Evil)


"Secondo i documenti di un prete Gesuita di fama [Thomas J. Campbell] tra il 1555 e il 1931 la Compagnia di Gesù [cioè, L'Ordine Gesuita] fu espulso da almeno 83 paesi, città stato e città, per il suo coinvolgimento negli intrighi politici contro il benessere dello Stato. Praticamente ogni istanza di espulsione fu a causa di intrighi politici, infiltrazioni politiche, sovversioni politiche, e istigazione all'insurrezione politica" (1987)

JEC Shepherd (Storico canadese)


"E' impossibile leggere la storia elisabettiana [cioè, la storia che circonda la Regina Elisabetta I d'Inghilterra, regina dal 1558 al 1603] se non nel contesto di un armata di Gesuiti, maestri della menzogna, della slealtà, del tradimento, dell'infiltrazione, della sovversione, dell'assassinio, dell'insurrezione, della guerra civile e della coercizione, che trescarono per il bene del papato, e la sconfitta di tutti i nemici dei Papi nel mondo."

 JEC Shepherd (Storico canadese)

“Se risalite la Massoneria, attraverso tutti i suoi Ordini, finché non raggiungete il capo Massone del Mondo, scoprirete che quel terrificante individuo e il Capo della Compagnia di Gesù [il Superiore Generale dell’Ordine Gesuita] sono la stessa persona” 

James Parton (storico americano)


“La Compagnia di Gesù [l’Ordine Gesuita] è il nemico dell’uomo. L’intera razza umana deve unirsi per il suo rovesciamento… Perché non c’è alternativa tra la sua totale estirpazione e la corruzione e degradazione assoluta dell’umanità”

Robert J. Breckinridge (pastore ed autore)


“I Gesuiti… sono semplicemente l’esercito di Roma per la sovranità terrena del mondo nel futuro, con il Pontefice di Roma come imperatore… il loro ideale è quello… La semplice brama di potere, di guadagni terreni sporchi, di dominio – qualcosa di simile ad una servitù della gleba universale con essi [i Gesuiti] come padroni – è tutto quel che rappresentano. Forse non credono nemmeno in Dio”.

Fyodor Dostoyevsky (1821-1881; famoso romanziere russo)


"Nei circoli Cattolici Romani è ben noto che Papa Nero è il termine utilizzato per il [Superiore] Generale dei Gesuiti. Mentre il Papa è sempre vestito di bianco, e il [Superiore Gesuita] Generale di nero, il contrasto è evidente. Ma quei Romanisti che non amano molto i Gesuiti, e il loro numero non è limitato, usano il termine per indicare che il Papa Nero governa il Papa Bianco, anche mentre il primo [cioè, il Papa Nero] è obbligato a fare, per lo meno, uno spettacolo di sottomissione a quest'ultimo. (1986)"

MF Cusack (ex-suora di Kenmore; autrice del libro 'The Black Pope')


"Ahimè, io lo sapevo che [cioè, i Gesuiti] mi avrebbero avvelenato, ma non mi aspettavo di morire in una maniera lenta e crudele. (1774)"

Papa Clemente XIV (che abolì per sempre l'Ordine dei Gesuiti nel 1773)


"[Il Gesuita Adam] Weishaupt istituì la [versione moderna degli] Illuminati specificamente per essere un'organizzazione di facciata dietro la quale si potevano nascondere i Gesuiti. Dopo essere stati [ufficialmente] aboliti dal [Papa] Clemente XIV nel 1773, i Gesuiti usarono gli Illuminati e altre organizzazioni per svolgere le loro operazioni. Pertanto, le organizzazioni di facciata sarebbero state incolpate per i problemi causati dai Gesuiti."

Bill Hughes (autore di The Secret Terrorists e The Enemy Unmasked)


"[L'Illuminato addestrato dai Gesuiti Adam] Weishaupt e i suoi compagni gesuiti tagliarono gli introiti al Vaticano lanciando e guidando la rivoluzione francese; diressero Napoleone alla conquista dell'Europa Cattolica, [e] alla fine Napoleone buttò Pio VII nel carcere di Avignone fino a che non concordarono, come prezzo per la sua liberazione, la re-istituzione dell'Ordine dei Gesuiti. Questa guerra dei Gesuiti al Vaticano fu chiusa dal Congresso di Vienna e dal segreto Trattato di Verona del 1822"

Emanuel M. Josephson (storico e medico americano)


"Perché i Gesuiti usano i loro implacabili nemici, gli ebrei, per favorire i loro progetti per il dominio del mondo? I Gesuiti non fanno mai nulla allo scoperto dove possono essere esposti. Se essi verranno riconosciuti come colpevoli, saranno incolpati e subiranno le conseguenze, ma se potranno usare qualcun altro come causa dei problemi mondiali, soprattutto un nemico che essi possono distruggere in questo processo, allora porteranno a compimento due dei loro obiettivi simultaneamente. Il popolo ebraico è il perfetto capro espiatorio. Dal momento che i Rothschild sono agenti dei Gesuiti che operano sotto la copertura ebraica, il loro utilizzo [cioè, dei Rothschild] dietro la formazione degli Illuminati nel 1776, getta effettivamente l'onere di questa cospirazione sugli Ebrei. I Rothschild non sono certo gli unici agenti dei Gesuiti che operano sotto un fronte Ebraico."
Bill Hughes (dal suo libro The Enemy Unmasked)


"Essi [cioè, i Gesuiti] si sono così costantemente immischiati negli intrighi di corte e di stato che devono, giustamente, essere rimproverati di correr dietro al dominio del mondo. Essi costarono ai re le loro vite, non sul patibolo, ma per assassinio, e altrettanti dolori come la società degli Illuminati; essi erano i primi tra la folla, in ogni caso, che applaudirono le scene di omicidio a Parigi [durante la Rivoluzione Francese]"

Hector Macpherson (Autore del libro The Jesuits in History)


"Uno degli scopi principali dei Gesuiti era quello di distruggere ogni traccia di protestantesimo e i suoi principi, compresa la libertà religiosa, il repubblicanesimo, il governo rappresentativo, e un'economia costruita intorno ad una classe media forte. Un altro scopo dei Gesuiti era quello di espandere notevolmente la potenza e il controllo del papato in tutto il mondo."

Bill Hughes (dal suo libro The Enemy Unmasked)"Durante questo Congresso [di Verona, in Italia, nel 1822], si è deciso che l'America sarebbe stata il bersaglio degli emissari dei Gesuiti e che l'America doveva essere distrutta a tutti i costi. Ogni principio Costituzionale [Statunitense] doveva essere dissolto e nuovi principi gesuitici dovevano essere istituiti, al fine di esaltare il Papato nel dominio dell'America."

Bill Hughes (dal suo libro The Secret Terrorists)


"[Il Presidente degli Stati Uniti] James Buchanan fu avvelenato [nel 1857] e quasi morì. Egli sopravvisse perché sapeva che gli era stato somministrato un veleno di arsenico e così informò i suoi medici. Sapeva che i Gesuiti [avevano] avvelenato [i Presidenti] Harrison e Taylor [con l'arsenico].

L'Ordine dei Gesuiti adempiva al suo giuramento contro coloro che dovevano essere avvelenati o uccisi, o doveva essere fatto tutto il necessario per eliminare coloro che si opponevano ai loro piani. Dal 1841 al 1857, abbiamo visto che tre Presidenti [Statunitensi] sono stati attaccati dai Gesuiti come delineato nei Congressi di Vienna, Verona e Chieri. Due sono morti e uno scampato appena [dalla morte]. Essi [cioè, i Gesuiti] non permettono a nulla di intralciare la via del dominio totale dell'America e della distruzione della Costituzione [Statunitense]."
Bill Hughes (dal suo libro The Secret Terrorists)


"Sembrerebbe che i Gesuiti ebbero in mente, fin dall'inizio della guerra [la guerra di secessione americana 1861-1865], di trovare l'occasione per la dipartita [cioè, l'assassinio] del Sig. [Abramo] Lincoln."

Thomas M. Harris (Generale di Brigata dell'Esercito degli Stati Uniti; autore del libro Romes Responsibility for the Assassination of Abraham Lincoln)


"La politica preferita dai Gesuiti è quella dell'assassinio"

Generale di Brigata Thomas M. Harris


"L'organizzazione della Gerarchia [Cattolica Romana] è un dispotismo militare completo, di cui il Papa è il finto [cioè, l'evidente, l'apparente] capo; ma di cui il Papa Nero [Nota ed.: il Superiore Generale dei Gesuiti] è il vero capo. Il Papa Nero è il capo dell'ordine dei Gesuiti, ed è chiamato Generale [cioè, Superiore Generale]. Egli non solo ha il comando del suo ordine, ma dirige e controlla [anche] la politica generale della Chiesa [Cattolica Romana]. Egli [il Papa Nero] è il potere dietro il trono, ed è il potenziale vero capo della Gerarchia. L'intera macchina è sotto le più severe norme della disciplina militare. Tutto il pensiero e la volontà di questa macchina, il progettare, il proporre e l'eseguire, si trova nella sua testa. Non c'è indipendenza di pensiero, o di azione, nelle parti subordinate. L'obbedienza cieca e assoluta agli ordini dei superiori in autorità è il dovere giurato del sacerdozio di ogni ordine e grado."

Generale di Brigata Thomas M. Harris


"I Rothschild erano Gesuiti che usarono il loro background ebraico come facciata per coprire le loro attività sinistre. I Gesuiti, lavorando attraverso i Rothschild e [il finanziere Nicholas] Biddle, hanno cercato di ottenere il controllo del sistema bancario degli Stati Uniti."

Bill Hughes (dal suo libro The Secret Terrorists)


"Ogni volta che scoppia un movimento totalitario, sia comunista che nazista, un Gesuita si trova nel ruolo di consulente o leader; nella Cuba [Comunista] c'è Padre Armando Llorente e in Argentina i neo-nazisti sono guidati da Padre Menvieille."

Emanuel M. Josephson (1968)


"Oggi essi [cioè, i Gesuiti] sono più forti negli Stati Uniti che in ogni altro paese europeo, dove vennero espulsi come una minaccia al governo. (1912)"

Jeremiah J. Crowley


"Sopra tutte le cose, i Gesuiti sono confessori. I loro servizi verso i reali furono sollecitati come un bisogno, mentre essi furono assegnati ad ascoltare le confessioni di aristocratici, imperatori, re, regine, principi, principesse, amanti [reali], quelli ad ogni livello di governo, tutti loro rivelarono i loro piani segreti, i loro intimi peccati, i loro pensieri più segreti, quindi la loro vita diventò praticamente un libro aperto ai Gesuiti."

John Daniel (Autore del libro The Grand Design Exposed)


"Nell'accordo per salvare Roma [cioè, la gerarchia della Chiesa Cattolica Romana] dalla difficile situazione della perdita del suo controllo del mondo del protestantesimo, e per preservare la supremazia spirituale e temporale che i papi [avevano] usurpato durante il Medioevo, Roma adesso vendette la Chiesa [Cattolica Romana] alla Società di Gesù [cioè, i Gesuiti]; in sostanza i Papa si arresero nelle loro mani."

John Daniel


"Otto anni prima del tentativo [Spagnolo] di invadere Armada [del 1588], i Gesuiti furono sediziosamente attivi macchinando il rovesciamento del governo inglese. Utilizzando diversi travestimenti, pseudonimi e codici segreti, scivolarono dentro e fuori dall'Inghilterra. Il Gesuita Robert Parson, nel 1580, condusse e in seguito organizzò una missione per portare altri Gesuiti in Inghilterra per il loro impiego in un lavoro di sovversione. Quando la [tentata] invasione [della Spagnola Armada] fallì, i maestri di intrighi [cioè, i Gesuiti] si rivolsero verso un altro schema bizarro. In quella che è conosciuta nella vostra enciclopedia sotto il nome di Congiura delle Polveri, tredici nobili Cattolici e cinque Gesuiti escogitarono una cospirazione per pianificare di far esplodere 36 barili di polvere da sparo nella cantina della Camera dei Lords, e uccidere re Giacomo I insieme ai membri della [Casa] del Popolo, mentre erano riuniti per l'apertura del Parlamento il 5 novembre 1605. Il loro piano era di far saltare il palazzo del Parlamento e scatenare il caos fuori, incitando il popolo alla piena insurrezione.

Ma prima della data in cui doveva essere fatto esplodere [cioè, il tunnel pieno di esplosivi], gli esplosivi furono scoperti, portando all'arresto di tutti i soggetti coinvolti. Dei cinque Gesuiti coinvolti, due fuggirono, uno morì in carcere e due furono condannati e giustiziati"
John Daniel "La Chiesa [Cattolica Romana] governa il mondo; il Papa [Bianco] regge la Chiesa; [e] i Gesuiti [Nota ed.: guidati dal Papa Nero, il Generale Superiore dei Gesuiti] governano il Papa [Bianco], che era ed è nel programma dell'Ordine [cioè, Società] di Gesù [cioè, l'Ordine dei Gesuiti]."

John Daniel "Il sesto e ultimo evento da considerare è il barbaro massacro irlandese, con la sua data di lancio del 23 Ottobre, che celebra anche la festa Cattolica di Ignazio di Loyola, fondatore dei Gesuiti.

Ancora una volta la trama è promossa dai Gesuiti, preti e frati, che eccitano l'ignorante popolo Cattolico Irlandese alla frenesia di commettere le più inaudite crudeltà. Nella lontana Francia, il Cardinale Richelieu, il ministro francese, aveva promesso ai cospiratori [Cattolici Irlandesi] un approvvigionamento notevole di uomini e denaro. In un sol colpo, i cattolici insorsero contro i loro vicini protestanti ignari e pacifici, e non vennero risparmiati ne per età, ne per sesso, ne per condizione. Comandato e dichiarato dai loro leader sacerdotali fanatici, nessun Protestante avrebbe patito di vivere più a lungo rispetto a loro, aggiungendo che non era più peccato uccidere un protestante che uccidere un cane, e che il loro soccorso o protezione era un crimine della natura più imperdonabile.
L'attacco infuriava, e quando fece il suo corso 150 mila protestanti laici furono mutilati, massacrati e morirono.
Per il ricercatore imparziale, la storia puzza dei massacri del Cattolicesimo, dove intere città e popolazioni furono spazzate via senza pietà, solo perché adoravano Dio in un modo che era diverso dal cattolicesimo romano."
John Daniel "Con un sincronismo provvidenziale, quando [il dittatore italiano] Mussolini prese il potere in Italia grazie a Don Sturzo, Gesuita e capo del partito Cattolico, Monsignor Seipel, un Gesuita, divenne cancelliere d'Austria. Mantenne la posizione fino al 1929, con un interregno di due anni, e, in quegli anni decisivi, guidò la politica interna austriaca sulla strada reazionaria e clericale; i suoi successori lo seguirono su quella strada che portò all'assorbimento di tale paese nel blocco tedesco. La sanguinosa repressione dei moti della classe lavorativa gli valse [cioè, al Monsignore Gesuita Seipel] il soprannome di Keine Milde Kardinal, il Cardinale Senza Pietà"

Edmond Paris (Autore del libro The Secret History of the Jesuits)


"Nei primi giorni di maggio (1936) [il Cavaliere di Malta Tedesco Franz] von Papen entrò in trattative segrete con il (Cancelliere austriaco) Dr. Schussnigg, lavorando sul suo punto debole [cioè, era un devoto Cattolico Romano] e gli mostrò come sarebbe stata vantaggiosa una riconciliazione con [il leader nazista Adolf] Hitler anche per quelli che sarebbero stati gli interessi del Vaticano; l'argomento poteva sembrare strano, ma Schussnigg era molto devoto, e von Papen fu il ciambellano [cioè, un alto funzionario in alcune corti reali] [Tedesco] dei papi.

Non sorprendentemente, fu il ciambellano [cioè, in Germania, il Cavaliere di Malta Franz von Papen] segreto [dei papi] che condusse l'intera faccenda, che si concluse, l'11 marzo 1938, con le dimissioni del pio Schussnigg (allievo dei Gesuiti), in favore di Seyss-Inquart, capo dei nazisti austriaci. Il giorno dopo [il 12 marzo 1938], le truppe tedesche entrarono in Austria e il governo fantoccio di Seyss-Inquart proclamò l'unione del paese al [Nazista Tedesco Terzo] Reich. L'evento fu accolto da una dichiarazione entusiasta dell'arcivescovo di Vienna, il cardinale Inntzer (un gesuita)."
Edmond Paris (Autore del libro The Secret History of the Jesuits)


"Soprattutto io ho imparato dai Gesuiti. E così fece anche Lenin, per quanto mi ricordo. Il mondo non ha mai conosciuto nulla di così splendido come la struttura gerarchica della Chiesa Cattolica [Romana]. Ci sono state alcune cose dei Gesuiti che erano semplicemente appropriate per l'utilizzo nel partito [nazista]."

Adolf Hitler (1889-1945; leader nazista e Cancelliere della Germania dal 1933 al 1945)


(Commento ndr: Quello che segue è una citazione simile di Hitler presa dal libro di Edmund Paris The Vatican Against Europe):

"Ho imparato soprattutto dai Gesuiti. Finora, non vi è stato nulla di più imponente sulla terra che l'organizzazione gerarchica della Chiesa Cattolica [Romana]. Una buona parte di questa organizzazione l'ho trasportata direttamente nel mio partito [Nazista]. La Chiesa Cattolica deve essere additata come un esempio. Vi dirò un segreto. Sto fondando un ordine [Nota ed.: le SS Naziste]. In [Heinrich] Himmler [che sarebbe diventato il capo delle SS naziste] io vedo il nostro Ignazio di Loyola [Nota ed.: il fondatore dell'ordine dei Gesuiti ]."
Adolf Hitler


"Le SS erano state organizzate da [Heinrich] Himmler secondo i principi dell'Ordine dei Gesuiti. Le regole del servizio e gli esercizi spirituali prescritti da Ignazio di Loyola [Nota ed.: il fondatore dell'Ordine dei Gesuiti], rappresentarono un modello che [Heinrich] Himmler si sforzò con attenzione di copiare. L'obbedienza assoluta era la regola suprema; ogni ordine doveva essere eseguito senza alcun commento."

Walter Shellenberg (Capo della Sicherheitdienst (SD) Nazista)


"Il termine Gesuita è diventato il sinonimo di termini come inganno, raggiro, infiltrazione, intrigo [e] sovversione...molti Gesuiti organizzati sono stati giustamente descritti come pericolosi, traditori dei lavoratori, nella seduzione di molti al servizio del Pontefice Romano e lontano dalla fedeltà nazionale (1987)."

JEC Shepherd (storico canadese)


"La presenza dei Gesuiti in qualsiasi paese, Romanista [cioè, Cattolico] o Protestante, è probabile che partorisca disturbo sociale."

Lord Palmerston


"Non c'era travestimento che loro (i Gesuiti) non potessero assumere e, quindi, non c'era nessun posto nel quale non potessero penetrare. Potrebbero entrare inascoltati nell'armadio del Monarca, o nel Gabinetto dello Statista. Essi potrebbero sedere invisibili alle convocazioni o alle Assemblee Generali, e si mescolerebbero insospettati nelle deliberazioni e nei dibattiti.

Non c'era lingua che non potessero parlare, e nessun credo che non potessero professare, e quindi non vi era nessuna persona tra la quale non potessero soggiornare, e nessuna chiesa i cui membri non potessero entrare e le cui funzioni essi non potessero adempiere. Essi potevano esecrare il Papa insieme ai Luterani, e prestare giuramento alla Lega Solenne con i Covenanter [Nota ed: movimento Scozzese Presbiteriano]"
JA Wylie (Autore del libro The History of Protestantism)


"Gli assassini di San Bartolomeo [cioè, i Cattolici che macellarono i Protestanti Ugonotti Francesi nel 1572, a cominciare dal massacro di San Bartolomeo il 24 agosto], gli inquisitori e i Gesuiti sono dei mostri prodotti dalla fantasia maligna, sono gli alleati naturali dello spirito delle tenebre e della morte (1883)."

Edwin A. Sherman (Autore del libro The Engineer Corps of Hell)


"I fatti tristi della questione sono che il Vaticano è stato il maggiore giocatore nell'arena geopolitica per molti secoli. E, negli ultimi quattro secoli, l'Ordine dei Gesuiti (operativo dall'interno del Vaticano) ha avuto un ruolo di primo piano sia nel campo geopolitico che nell'arena teologica ed è stato un giocatore molto grande (attraverso i suoi Cavalieri di Malta) in ambito finanziario e nella comunità di intelligence internazionale! Più studio la storia e giro sulle pietre, più trovo le orme e le impronte digitali del Vaticano e, ancora, più in particolare, il suo Ordine dei Gesuiti, coinvolto nelle più sinistre e malvagie attività!

Infatti, l'Ordine dei Gesuiti (cioè, la Società di Gesù, la Compagnia), presieduta dal Superiore Generale dei Gesuiti (cioè, il Papa Nero) è il nemico più formidabile della libertà religiosa e civile che il mondo abbia probabilmente mai visto. I Gesuiti divennero così famosi in Europa per fomentare guerre e rivoluzioni, e per l'assassinio dei capi di Stato, che furono espulsi da 83 paesi, città stato e città entro il 1931, molto spesso da monarchi Cattolici Romani!
Il Superiore Generale Gesuita, il Papa Nero, non solo controlla il suo potente Ordine dei Gesuiti, ma controlla anche i Cavalieri di Malta, il livello massimo dei Cavalieri di Colombo, e i livelli massimi della Massoneria. Attraverso il suo controllo dei livelli più alti delle società segrete (in particolare i Cavalieri di Malta e gli alti livelli dei Massoni), egli controlla le agenzie di intelligence alla cima del mondo. Un buon esempio di questo si è verificato nella seconda guerra mondiale: l'uomo al top dell'intelligence dell'OSS (in seguito CIA) fu il Cavaliere di Malta William Wild Bill Donovan; l'uomo al top dell'intelligence nella Germania Nazista sul fronte orientale tedesco fu il Cavaliere di Malta Generale Reinhard Gehlen; e l'uomo al top dell'intelligence nell'Unione Sovietica fu il Cavaliere di Malta Principe Anton Turkul (che usò i sacerdoti Gesuiti come suoi corrieri). Pertanto, l'Ordine dei Gesuiti aveva il controllo dei combattimenti più importanti, ed era in grado di dirigere la guerra nella direziona che voleva, e in questo processo massacrare milioni dei suoi bersagli favoriti (ebrei, protestanti e cristiani ortodossi).
Inoltre, a causa del suo controllo delle gerarchie Vaticane (attraverso il suo Ordine dei Gesuiti e la Massoneria P2), il Superiore Generale dei Gesuiti ha anche il controllo e l'impiego della Congregazione per la Dottrina della Fede (vale a dire, l'Ufficio dell'Inquisizione), della Curia Romana e delle finanze Vaticane (che sono notevoli)! Se tutto questo non rende il Papa Nero l'uomo più potente sulla faccia della terra, non so cosa dovrebbe farlo.
Le società segrete, e più in particolare l'Ordine dei Gesuiti con i suoi Cavalieri di Malta e i massimi livelli della massoneria, devono essere esposte e rimosse dalle nostre coste, o l'America non sopravviverà!"
Darryl Eberhart (2005; Curatore delle newsletters Tackling the Tough Topics e Examining the Tough Issues.)


(Nota: quello che segue è la citazione completa di Abramo Lincoln da cui è stato preso il breve estratto nella prima pagina di questo documento):


"Questa guerra [Civile Americana del 1861-1865] non sarebbe mai stata possibile senza la sinistra influenza dei Gesuiti. Lo dobbiamo al papato se ora vediamo la nostra terra arrossata dal sangue dei suoi figli più nobili. Anche se ci sono state grandi differenze di opinione tra il Sud e il Nord sulla questione della schiavitù, ne Jeff Davis [Presidente della Confederazione], ne nessuno degli uomini di punta della Confederazione, avrebbero osato attaccare il Nord, se non avessero contato sulle promesse dei Gesuiti, che sotto la maschera della democrazia, erano a disposizione, se ci avessero attaccato, il denaro e le armi della Chiesa Cattolica Romana e anche della Francia. Avrò pietà per i sacerdoti, i vescovi e i monaci di Roma negli Stati Uniti, quando la gente si renderà conto che essi sono, in gran parte, responsabili per le lacrime e il sangue versato in questa guerra. Io nascondo alla nazione quello che so su questo argomento, perchè se la gente sapesse tutta la verità, questa guerra si trasformerebbe in una guerra di religione e assumerebbe al tempo stesso un carattere dieci volte più selvaggio e sanguinario. Diventerebbe spietata come sono tutte le guerre di religione. Diventerebbe una guerra di sterminio da entrambe le parti. I protestanti sia del Nord che del Sud si unirebbero sicuramente per sterminare i preti e i gesuiti,  se potessero ascoltare quello che mi ha detto il professor [Samuel B] Morse [Nota ed: famoso per il codice Morse] sulle trame fatte nella stessa città di Roma [cioè, presso il Vaticano] per distruggere questa Repubblica, e se essi potessero imparare di come i preti [Cattolici Romani], le suore e i monaci, che sbarcano ogni giorno sulle nostre coste, con il pretesto di predicare la loro religione, istruire la gente nelle loro scuole, avere cura dei malati negli ospedali, non siano altro che emissari del Papa, di Napoleone e di altri despoti Europei, che servono a minare le nostre istituzioni, alienare i cuori della nostra gente dalla nostra Costituzione e dalle nostre leggi, distruggere le nostre scuole e preparare un regno di anarchia così come hanno fatto in Irlanda, Messico, Spagna, e ovunque ci siano persone che vogliono essere libere."


(Nota: Quella che segue è la citazione completa di Samuel Morse da cui il breve estratto riportato sulla prima pagina di questo documento)


Esaminiamo le operazioni di tale società austriaca [la Fondazione di San Leopoldo], perchè è al lavoro intorno a noi, si, in questo paese [cioè gli Stati Uniti]. Con sede a Vienna [Austria], sotto la direzione e il controllo immediato del [Principe austriaco] Metternich, essa si fa già sentire attraverso la Repubblica [Americana]. I suoi emissari sono qui. E chi sono questi emissari? Sono Gesuiti. Questa società [Cattolica Romana] di uomini, dopo aver esercitato la propria tirannia per più di duecento anni, diventò infine tanto terribile per il mondo, minacciando l'intera sovversione di tutto l'ordine sociale, che anche il Papa [cioè, Clemente XIV], di cui essi erano soggetti devoti [cioè, i Gesuiti] (dovevano esserlo, con il voto della loro società), fu costretto a scioglierli [nel 1773].

Essi, comunque, non furono soppressi che per 50 anni; prima del declino dell'influenza del Papato e del Dispotismo era loro richiesto l'utile lavoro per resistere alla luce della libertà Democratica, e il Papa (Pio VII) in contemporanea con la formazione della Santa Alleanza [in Europa], faceva rivivere l'Ordine dei Gesuiti in tutto il loro potere. [Commento ndr: Papa Pio VII restaurò la l'Ordine Gesuita nel 1814, in cambio della sua liberazione dal carcere, dove trascorse cinque anni sotto la persuasione dei Gesuiti]
E gli Americani hanno bisogno di sentirsi dire ciò che sono i Gesuiti? Se sono ignoranti, lasciate che si informino sulla loro storia, senza indugio, senza che perdano tempo; il loro lavoro è davanti a voi negli eventi di ogni giorno; sono una società segreta, una sorta di ordine massonico con la super aggiunta di caratteristiche di odiosità rivoltante, e mille volte più pericoloso. Essi non sono solo dei preti, o sacerdoti di un credo religioso, sono commercianti, avvocati, editori e uomini di ogni professione, non avendo un simbolo esteriore (in questo paese [cioè, gli USA]) da utilizzare per essere riconosciuti, essi sono in quasi tutta la vostra società. Essi possono assumere qualsiasi natura, quella degli angeli della luce o dei ministri delle tenebre, per realizzare il loro unico grande fine, il servizio per il quale sono invitati, a prescindere di quale servizio possa essere.
Essi [cioè, i Gesuiti] sono uomini istruiti, preparati, e giurano di cominciare in ogni momento e in ogni direzione, e per qualsiasi servizio comandato dal generale del loro ordine [cioè il Superiore Generale dei Gesuiti, il Papa Nero], senza confini di famiglia, comunità, o paese, entro i legami che legano gli uomini normali, e sono venduti per la vita alla causa del Pontefice Romano.
(Commento editoriale alla precedente citazione: I Gesuiti si vendono a vita solo secondariamente alla causa del Pontefice Romano, ma si vendono soprattutto per la causa del loro leader massimo, il Superiore Generale dei Gesuiti)
link articolo originale: http://revolutionharry.blogspot.com/2009/12/jesuits-are-monsters-and-natural-allies.html

 I Gesuiti sono dei mostri e sono gli alleati naturali dello spirito delle tenebre. "Ahimè, io lo sapevo che [cioè, i Gesuiti] mi avrebbero avvelenato, ma non mi aspettavo di morire in una maniera lenta e crudele. (1774)" Papa Clemente XIV (che abolì per sempre l'Ordine dei Gesuiti nel 1773)
“I Gesuiti… sono semplicemente l’esercito di Roma per la sovranità terrena del mondo nel futuro, con il Pontefice di Roma come imperatore… il loro ideale è quello… La semplice brama di potere, di guadagni terreni sporchi, di dominio – qualcosa di simile ad una servitù della gleba universale con essi [i Gesuiti] come padroni – è tutto quel che rappresentano. Forse non credono nemmeno in Dio”.
Fyodor Dostoyevsky (1821-1881; famoso romanziere russo)
I Gesuiti sono un’organizzazione MILITARE, non un ordine religioso. Il loro capo è il generale di un esercito, non il semplice abate di un monastero. E lo scopo di questa organizzazione è il potere – potere nel suo esercizio più dispotico – potere assoluto, potere universale, potere di controllare il mondo con la volontà di un solo uomo [il Papa Nero, il Superiore Generale dei Gesuiti]. Il Gesuitismo è il più assoluto dei dispotismi [sic] – e nel contempo il più grande ed enorme degli abusi…”.
Napoleone I (Napoleone Bonaparte; 1769-1821; imperatore dei francesi)
“L’opinione pubblica è praticamente all’oscuro delle schiaccianti responsabilità dei Gesuiti nell’inizio delle due guerre mondiali – una situazione che può essere spiegata in parte dalle gigantesche risorse economiche a disposizione dei Gesuiti, che conferiscono ad essi il potere in numerose sfere, in special modo dopo l’ultimo conflitto”.
Edmond Paris (Autore del libro The Secret History of the Jesuits)
"I Gesuiti sono una società segreta, una sorta di ordine massonico con la super aggiunta di caratteristiche di odiosità rivoltante, e mille volte più pericolosa"
Samuel Morse (1791-1872, inventore americano del telegrafo;
“Secondo me se le libertà di questo paese – gli USA – saranno distrutte, avverrà per la scaltrezza dei sacerdoti Cattolici Romani Gesuiti, perché essi sono i più abili e pericolosi nemici della libertà civile e religiosa. Essi hanno istigato LA MAGGIOR PARTE delle guerre degli USA”.
Marchese de LaFayette (1757-1834; statista e generale francese
"Dal 1815, i Gesuiti [Nota ed.: tramite i loro agenti, i Rothschild] avevano il completo controllo sull'Inghilterra. Se un leader non faceva come gli veniva detto, sarebbe stato utilizzato il denaro per ucciderlo, calunniarlo [Nota ed.: l'assassinio di un personaggio è la tattica preferita dai Gesuiti], distruggerlo, ricattarlo, o semplicemente rimuoverlo dalla carica. Ciò che è stato fatto in Inghilterra è stato fatto in molti Paesi."
Bill Hughes
http://nwo-truthresearch.blogspot.it/.../i-gesuiti-sono...


Tutti i diritti riservati © 2014 Fabio Ludovici – M. Cristina Di Mascio
 
 
 

JACQUES DE MOLAY L'ULTIMO DEI TEMPLARI

BIOGRAFIEONLINE.IT


                                       JACQUES DE MOLAY L'ULTIMO DEI TEMPLARI 

Jacques de Molay, monaco ricordato come ultimo cavaliere dell'Ordine dei Templari, nasce a Molay tra il 1240 e il 1250, probabilmente nel 1243, figlio di Jean de Longwy, nobile burgundo, e della figlia del Re di Rahon. La Molay indicata come luogo di nascita è quella situata nei pressi di Besancon, ma va precisato che si tratta di un designazione geografica convenzionale, visto che sono diverse le località che portano questo nome, e che degli anni d'infanzia di Jacques non esistono notizie sicure.

Egli viene accolto nel 1265 nell'Ordine dei Templari di Beaune, dopo aver preso parte a una cerimonia di iniziazione condotta da Amalric de Ruppe e Ymbert de Peraudo. Nel 1270, invece, lo si trova in Terra Santa (almeno questo riportano gli annali, che lo descrivono in Outremer); quindici anni più tardi, viene nominato Conte di San Giovanni d'Acri, prima di spostarsi, nel 1290, a Cipro: per questo motivo non ha la possibilità di intervenire, l'anno successivo, alla difesa di San Giovanni d'Acri. In quel periodo, Jacques durante un Concilio dell'Ordine esprime la propria delusione a proposito della situazione dell'Ordine, e pertanto propone di adottare alcuni cambiamenti: nel 1294, diventerà il capo dell'organizzazione.

Arrestato dopo la persecuzione contro i Templari e sottoposto a processo, nel 1307 ammette, sotto tortura, la tesi dell'accusa, e viene quindi imprigionato per il resto della sua vita. Mentre la riunione degli Stati Generali sopprime, nel 1308, l'ordine dei Templari, Jacques viene rinchiuso nella torre del Castello di Chinon (questo, almeno, è quello che ipotizza Louis Charbonneau-Lassy, studioso di simbolismo cristiano). Egli tuttavia, poco dopo ritratta le proprie dichiarazioni, e viene pertanto condannato al rogo: un destino che lo associa a Geoffrey de Charney, suo compagno di prigionia.

Il rogo va in scena il 18 marzo del 1314, a Parigi nei pressi di Notre Dame, sull'isola dei giudei della Senna. Prima dell'esecuzione, Jacques invita Papa Clemente V e Filippo il Bello a comparire di fronte al tribunale; egli, inoltre, condanna fino alla tredicesima generazione la casa di Francia.

La tradizione vuole che durante la Rivoluzione Francese l'esecuzione di Luigi XVI, che rappresentò in un certo senso la conclusione della monarchia assoluta, abbia costituito il coronamento della vendetta immaginata dai templari.

Ancora oggi, il luogo dell'esecuzione di Jacques de Molay riporta una piccola lapide a ricordo di quell'evento, situata sulla Ile de la Cité di Parigi, sul lato ovest del Ponte Nuovo.

Nei primi anni Duemila Barbara Frale, una ricercatrice italiana, ha reso nota l'esistenza di un documento, la cosiddetta pergamena di Chinon, in virtù della quale si comprende che Papa Clemente V era intenzionato ad assolvere i templari, incluso Jacques de Molay, revocando la loro scomunica e sospendendo l'ordine invece che sopprimerlo del tutto, in maniera tale da coinvolgerlo in una riforma più profonda.

Molay, in effetti, era accusato di eresia, ma tale imputazione si fondava unicamente sul rituale segreto che doveva essere messo in pratica per entrare nell'ordine: un rituale che prevedeva di sputare sulla croce e rinnegare Cristo. Per il Papa un'azione simile, per quanto deprecabile e indegna, non rappresentava un'eresia. Tuttavia, Filippo il Bello non prestò attenzione alle intenzioni del Pontefice, che teoricamente sarebbe stato l'unico a poter condannare in maniera legittima Jacques de Molay, in quanto monaco. La situazione politica dell'epoca, tuttavia, prevedeva che il re di Francia comandasse il papato (che, non va dimenticato, all'epoca aveva sede ad Avignone), e pertanto egli scelse il tribunale di Parigi, che poteva condizionare come voleva.

Per questo, Jacques de Molay venne torturato e si lasciò scappare una confessione estorta con la violenza: la successiva ritrattazione ebbe luogo perché egli, dopo aver sperato in un aiuto da parte del Pontefice, capì che il Papato aveva abbandonato i templari, e quindi non c'era ulteriore motivo per nascondere la verità.

Con la morte di Molay e degli altri templari (alcuni, tuttavia, vennero assolti dopo essersi dichiarati pentiti o sfuggirono ai roghi), si concluse la storia del più importante ordine monastico-cavalleresco del periodo medievale, che aveva contraddistinto la vita del mondo cristiano e del mondo musulmano per due secoli: da allora iniziò, però, la loro leggenda, con studi e ricerche mirate a scoprire, tra l'altro, i tesori (presunti) che sarebbero stati conservati dalla Militia del Tempio di Salomone.

Attualmente a Jacques de Molay è dedicato l'Ordine di De Molay: si tratta di un'associazione per ragazzi di carattere internazionale fondata sui principi della Massoneria negli Stati Uniti nel 1919; al monaco, inoltre, sono state dedicate anche due canzoni: "The curse of Jacques", dei Grave Digger, e "Non nobis Domine", dei 270bis.

Tutti i diritti riservati © 2014 Fabio Ludovici – M. Cristina Di Mascio

venerdì 28 marzo 2014

L'INGANNO DEL "SIAMO STATI CREATI DAGLI ALIENI"




   In una rivista quantomeno controversa, Fenix, troviamo, nel numero 30 dell'aprile 2011, un articolo su uno studioso misterioso, Michael Tellinger, il quale avrebbe confermato le teorie di Zecharia Sitchin, massone, disinformatore e amico del potente ed influente Padre Balducci, membro quest'ultimo della Curia della Chiesa Cattolica Romana e ferreo credente degli UFO New Age (una civiltà aliena evoluta spiritualmente che vuole aiutarci nel nome dell'Amore Universale e altre amenità).



Zecharia Sitchin e Monsignor Corrado Balducci a Bellaria (2000)

Questa rivista e la sua gemella, Xtimes, ci hanno abituato oramai da tempo a mischiare temi seri, scottanti e documentati (come le scie chimiche, il nuovo ordine mondiale, le tecnologie di modificazione climatica ecc.) a strane teorie come quella che il mondo è controllato e visitato da una razza aliena macrocefala o che gli umani sono una creazione degli Anunnaki, sulla scia di quanto propagandato dal noto disinformatore New Age David Icke. In tal modo, l'associazione tra le scie chimiche, il nuovo ordine mondiale (fatti documentati) e gli alieni macrocefali e serpentiformi (teorie non documentate) induce il lettore medio ad associare il tutto al mondo della fantascienza e della bizzarria. Come abbiamo già visto, questa è una delle tecniche per screditare informazioni scottanti, che se fossero presentate con la dovuta serietà da ricercatori preparati rischierebbero di mettere in crisi il sistema di potere. Allora succede che si mandino all'arrembaggio tali losche figure, le quali, associando il NWO e le scie chimiche agli alieni grigi macrocefali e agli Anunnaki del pianeta Nibiru, rendono il tutto una storia ridicola da fantascienza, oltre ad occultare i principali responsabili umani di tali atti disumani, di cui non parlano mai se non in qualche nota a margine. 
In tal modo, nella mente del ricercatore razionale che ha letto del Nuovo Ordine Mondiale solo attraverso i libri David Icke, un articolo come
Il Piano di Governance Globale del Council on Foreign Relations e il Nouvo Ordine Mondiale pubblicato dal nostro blog e che analizza documenti originali del CFR per provare inconfutabilmente il progetto globalista di tale think tank, non verrà mai preso seriamente in considerazione, perché nella mente di tale ricercatore coi piedi per terra il tutto verrà associato agli alieni grigi e ai rettili mutaforma, e quindi non valevole di serio approfondimento.
Tali losche figure di cui stiamo parlando sono il
falso opposto ai classici disinformatori identificati come tali. E non di rado li vediamo beccarsi fra di loro senza sosta, e ciò spinge le persone a schierarsi in modo dogmatico e fideistico "O con noi o contro di noi", sulla scia della dialettica dei falsi opposti, all'interno di un conflitto artificiale dove verità e menzogna sono sapientemente spalmante da entrambe le parti. Ricordatelo bene: tali losche figure sono molto più manipolatorie ed inquietanti dei disinformatori classici e popolano la rete con le loro teorie bizzarre sull'origine "sovrumana" delle scie chimiche ed altre corbellerie contattiste e ufologiche non documentate (spesso le misere prove che propongono alle loro tesi sono le cosiddette canalizzazioni ad opera di misteriose entità molto sospette; inoltre non affermano mai, se non molto raramente, che i cosiddetti UFO possano essere di matrice umana).
Naturalmente noi di nwo-truthresearch non conosciamo tutta la verità sul controllo mondiale, l'origine dell'uomo e dell'universo (non parteggiamo nemmeno per Revolution Harry e la sua credenza nella creazione divina, come esposto nel suo articolo da noi sotto tradotto; ma condividiamo la sua affermazione quando dice di rimanere di mentalità aperta); siamo solo un blog di ricerca; reputiamo quindi che sia lecita anche la speculazione non documentata; ma pensiamo che questa debba essere ben distinta dalla ricerca documentata e non vada mischiata ad essa in un minestrone senza capo ne coda, con teorie New Age che, stranamente, vanno sempre nella stessa direzione (2012/salto quantico/Teosofia/Nuova Religione Mondiale ecc.), con il risultato di mettere tutto sullo stesso piano, proporre gli obiettivi del NWO come soluzioni dal basso e screditare le tesi più solide.
E adesso arriviamo all'interessante 
articolo sulla figura di Tellinger del blog Revolution Harry. Leggetelo con attenzione. 

RevolutionHarry
venerdì 17 giugno 2011
traduzione:
http://nwo-truthresearch.blogspot.com



Alcuni giorni fa un utente anonimo ha lasciato un link ad una serie di video di qualcuno chiamato Michael Tellinger. Non avevo mai sentito parlare di lui prima d'ora, ma guardando il video è emersa una storia familiare. L'ho incontrata molte volte in passato ed i temi in essa contenuti sembrano essere molto popolari nei movimenti New Age e del 2012.
La teoria di Tellinger sull'origine dell'umanità sembra essere quella che noi siamo stati creati dagli alieni che poi ci hanno usati come schiavi per estrarre l'oro. Potrei tentare una discussione molto dettagliata, ma con altre cose a limitare il mio tempo farò solo alcune osservazioni.
In primo luogo Tellinger afferma che Dio, il Dio della Bibbia, sembra ossessionato dall'oro. Il versetto che usa come riferimento è Genesi 2:11. In questo versetto Dio effettivamente accenna che c'è 'oro' nella 'terra d'Avila', ma questo difficilmente rivela un'ossessione. Molto più importante è anche il ricordare che questa è parte della storia della creazione della Genesi. In questo contesto l'oro citato è parte di quella creazione che sembra contraddire completamente l'idea che questo sia lo stesso dio che ci ha creati per farci estrarre le cose per il suo vantaggio.




In seguito c'è la questione della schiavitù. Questa è una questione lunga e complessa e faccio fatica qui a renderne giustizia. Basti dire che la schiavitù di cui parla la Bibbia ha poco a che fare con ciò che in Occidente sarebbe oggi comunemente considerato schiavitù. Quest'ultima è la schiavitù del lavoro forzato che si vedeva in gran parte in America, ai Caraibi e altrove intorno nei secoli XVII e XVIII. Lo 'schiavo' della Bibbia potrebbe essere invece più facilmente descritto come 'servo' ed era spesso e volentieri un affare di volontariato. Da questo sito si legge che:
"La libertà nell'antico Vicino Oriente era uno stato relativo, non assoluto, come illustra l'ambiguità del termine di "schiavo" in tutte le lingue della regione. "Schiavo" poteva essere usato per riferirsi ad un inferiore nella scala sociale. Così, i sudditi di un re potevano essere chiamati i suoi "schiavi", anche se liberi cittadini. Lo stesso re, se era un vassallo, era lo "schiavo" del suo imperatore; allo stesso tempo re, imperatori e gente comune erano "schiavi" degli dei. Anche un socialmente inferiore, quando stava parlando ad un socialmente superiore, si riferiva a se stesso per cortesia come "il tuo schiavo"."
Neppure la 'schiavitù' era una faccenda di tutta la vita perché i molti, se non la maggior parte, in questa posizione, potevano essere liberati (se lo desideravano) dopo un periodo di tempo.
Dallo stesso articolo si legge che:

"In Israele non avrebbe dovuto esserci affatto nessun povero! (In conformità con lo spirito e la lettera del patto che avrebbe dovuto produrre una società caratterizzata dalla giustizia, dalla compassione a dalla prosperità).
4 Nondimeno, non vi sarà alcun bisognoso tra voi; poiché l’Eterno senza dubbio ti benedirà nel paese che l’Eterno, il tuo Dio, ti dà in eredità, perché tu lo possegga, 5 purché però tu ubbidisca diligentemente alla voce dell’Eterno, ch’è il tuo Dio, avendo cura di mettere in pratica tutti questi comandamenti, che oggi ti do. (Deuteronomio 15:4)
 Ma Dio è un realista (Dt 15.11!); quindi ha fatto una serie di disposizioni di legge per i poveri [a per la protezione degli 'schiavi'].
 
Il punto è che il tipo di schiavitù forzata ed economica a cui allude Tellinger è allo stesso tempo molto rara nella Bibbia e specificatamente regolamentata da Dio per contrastarla. Per lo meno essa non dimostra che Dio ci ha creati come suoi schiavi.



Egli cita poi il serpente alato che molte disparate culture pensano come il loro dio creatore. Questo è stato, insieme ai dischi solari alati, la rappresentazione del dio sole, che è il simbolo di Lucifero, piuttosto che quello degli alieni. Lucifero è la divinità solare che rappresenta l'angelo caduto ed è stato spesso rappresentato con le ali e/o come un serpente o un drago. Nessuna evidenza di alieni qui. Egli ci parla di "anello mancante" dell'evoluzione. In realtà questo è uno dei molti buchi nella teoria dell'evoluzione. La sua soluzione è che gli alieni scesero giù e manipolarono il DNA dell'uomo di Neanderathl e nel processo crearono l'Homo Sapiens. Naturalmente non c'è alcuna prova di ciò. Più interessante è l'osservazione di Walter Veith nella serie di conferenze sulla Creazione. Pur essendo inizialmente scettico ho trovato le prove di Veith molto più convincenti di ogni altra cosa che Tellinger ci dispensa. Egli afferma che, lungi dall'essere un precursore dell'uomo moderno, i resti di quello di Neandertahl sono stati trovati negli stessi strati di quelli dell'Homo Sapiens, suggerendo che essi furono contemporanei.
Le piramidi sono menzionate come prova del coinvolgimento degli extra-terrestri sul pianeta Terra. La Bibbia parla di civiltà pre-diluviane ed è probabile che esse furono all'origine delle piramidi. Indipendentemente, le piramidi stesse non offrono alcuna prova di un intervento alieno. Tellinger afferma coraggiosamente che ci sono prove schiaccianti di visite aliene. Se ci sono devo ancora vederle. C'è una grande quantità di congetture e speculazioni, ma poche, e affatto solide, evidenze. Spesso sentiamo dire che ci sono prove di ciò nelle opere d'arte antiche. Questo è facilmente confutato in questo video, UFO's in Ancient Art Debunked, di Chris White. (in italiano vedi questo link, ndr).
Quello che abbiamo visto è il grado schiacciante di programmazione predittiva delle 'elite' riguardo agli alieni. Non mi sorprenderei se l'idea degli 'alieni che ci hanno creato' andrà per la maggiore nello smarrimento da "fine dei tempi" di cui essi sembreranno essere i pianificatori. Qualsiasi cosa per minare l'idea che siamo stati creati da Dio. Ho esaminato questa idea nel post 'We Need World Government Because of Space Aliens' (Abbiamo bisogno del Governo Mondiale a causa degli Alieni Spaziali), dove citavo il ricercatore Bill Cooper che diceva:"il fenomeno UFO...ha tutte le caratteristiche delle più riuscite, più sofisticate, operazioni di controllo mentale nella storia del mondo."
Poi abbiamo sentito l'affermazione spesso fatta che tutte le guerre sono state causate dalla religione. Questo non risulta essere affatto vero dopo un esame accurato. Tutte le guerre sono state causate dalla 'elite' regnante che ha usato la religione come una foglia di comodo. Chris White, ancora una volta, ha fatto un ottimo video su questo argomento, dal titolo  'Religious Wars, Fact or Fiction?' (Guerre di Religione, Realtà o Fantasia?). Una puntualizzazione che dovrebbe essere fatta su questo tema è che, anche se le guerre perseguite in nome del Cristianesimo andavano specificatamente contro gli insegnamenti di Gesù stesso, purtroppo questo non si può dire per l'Islam. Detto questo, la maggioranza dei musulmani probabilmente vogliono vivere una vita tranquilla, proprio come noi del resto. Purtroppo per loro, la religione a cui aderiscono appare essere particolarmente bellicosa e il loro stesso profeta era un signore della guerra. Qualcosa che Chris White fa del suo meglio per sorvolare nel video.
Abbiamo poi l'affermazione che gli Annunaki della Bibbia erano davvero degli alieni. Anche se Tellinger non si riferisce specificamente a Zecharia Sitchin, è stata la sua opera che ha reso popolare questa teoria. Molto di quel lavoro è stato ora smascherato in modo efficace.
Sul sito web 'Sitchin is Wrong' leggiamo:
 
 

Come scritto nella mia lettera aperta a Zecharia Sitchin, io ho sfidato lui e altri ricercatori sugli antichi astronauti a produrre una riga di un testo cuneiforme che dimostri la sua idea sul fatto che gli Annunnaki compaiono davvero nei testi Sumeri. Voglio vedere una riga di un testo che dice cose come quelle che gli Annunaki abitano un pianeta o abitano Nibiru, o che il termine "Annunaki" significhi "persone dei razzi di fuoco, o quel genere di cose".
Altre prove sembrano suggerire che gli Annunaki potrebbero essere stati degli angeli caduti che sono venuti giù con Lucifero, ma non ho il modo di dimostrarlo con sicurezza. E' sufficiente dire che questa testimonianza non "prova" che gli Annunaki erano alieni.
Allo stesso modo l'affermazione che la Bibbia è stata presa direttamente dai testi Sumeri si è anch'essa dimostrata errata, sebbene i due la ricavino da alcune idee comuni.
Un'altra osservazione circa Sitchin è che lui è chiaramente un massone, come testimonia la stretta di mano massonica tra lui e Jordan Maxwell,
visibile chiaramente in questo video.
(Purtroppo il video è stato cancellato e cosi non ho potuto metterlo).


Tellinger afferma anche che il dogma Biblico ha schiavizzato le persone. C'è stato un tempo in cui potevo essere d'accordo con lui. Da allora sono arrivato a rendermi conto di quanto il sistema di controllo pagano e occulto, che è stato sviluppato a Babilonia, ha infine trovato la sua strada verso Roma. Questo stesso sistema si è quindi successivamente avvolto in una versione paganizzata del Cristianesimo al fine di ingannare, manipolare e controllare. E' questo, piuttosto che la Bibbia stessa, che ha schiavizzato la gente, il che è ironico, visto che è anche la fonte di gran parte della filosofia New Age che Tellinger abbraccia.
Ad un certo punto Tellinger inizia a parlare della prova delle visite aliene (che egli in realtà non fornisce) e poi devia in una storia completamente indipendente su Nikola Tesla. Mentre la storia di Tesla è interessante e potrebbe contenere qualche verità, in nessun modo rivela di avere qualcosa a che fare con gli alieni.
In seguito c'è l'affermazione dell'oro che sta scomparendo. Egli la porta senza uno straccio di prova del fatto che l'oro stia realmente scomparendo. La conclusione è che i nostri creatori alieni ci stanno ancora usando a loro beneficio per le miniere d'oro, che stanno rimuovendo dal pianeta. Uno scenario molto più probabile è che i veri controllori di questo mondo stiano accaparrandosi il mercato in oro prima di un crash finanziario e bancario costruito a tavolino. Può anche darsi che riescano a convincerci che il ritorno al gold standard è una buona idea (no la è). In un senso o nell'altro, non si ottiene alcuna prova che gli alieni stiano mandando il nostro oro in un qualche pianeta lontano.
Dopo tutte queste congetture ci viene detto che dobbiamo 'abbracciare la verità di chi siamo'. Qual'è esattamente la 'verità'? Seguendolo attentamente noi arriviamo ai criteri della solita roba New Age/2012/Gesuiti (Teilhard de Chardin) dell'evoluzione della coscienza.
Questo meme è stato propagato da una varietà di fonti diverse. Tutto alimenta l'idea che ci apprestiamo a vivere un 'cambiamento di coscienza' all'interno dell'unità nell'anno 2012 o giù di lì. Ne avevo parlato prima, ma essenzialmente si tratta di un'abile psy-ops progettata per creare una falsa unità prima dell'arrivo della falsa utopia con la quale stanno cercando di tentarci. Questo necessiterebbe un post tutto per se, quindi lo abbandono qui per il momento.


Poi arriviamo forse al pezzo più pazzesco di tutti. Sembra che gli alieni ci abbiano creato, ma nel momento in cui ci hanno spento il DNA responsabile della telepatia, noi abbiamo sviluppato quindi queste orribili voci e orecchie. Bizzarro per non dire altro. Personalmente non credo che la voce o la capacità di ascoltare l'audio sia un difetto di qualsiasi tipo. Né sono convinto che la telepatia sarebbe stata alcun tipo di miglioramento. Piuttosto, il perché dovremmo manipolare il nostro DNA in modo da non dover più parlare o ascoltare va al di là della mia comprensione. Da un punto di vista più preoccupante, ciò che questo e l'intera teoria degli 'alieni che ci hanno creato' alimentano è l'agenda del transumanesimo. Abbiamo visto accenni di questo nei film Zeitgeist. In sostanza, quello che Essi vogliono fare è manomettere il nostro DNA e renderci degli schiavi migliori. Essi, ovviamente, vestiranno tutto ciò con un linguaggio opportunamente soffice da farlo sembrare 'progressista' o qualcosa di simile, ma la linea di fondo è che Essi vogliono cambiarci in qualcosa di più adatto per i loro scopi.
Proprio al culmine di questa strada otteniamo l'ennesima affermazione sgangherata che i nostri pensieri stanno lasciando questo pianeta e verranno raccolti da civiltà avanzate. E la prova di questo qual'è? Allo stesso modo la visione a distanza è discussa come se fosse un fenomeno comprovato. Io rimango di mentalità aperta su cose come la visione a distanza, ma so che non ha nulla a che fare con gli alieni che ci hanno creato come schiavi per estrarre l'oro. 
Infine, e inevitabilmente, arriviamo alla solita roba del 2012 dei Maya che è stato affrontato efficacemente altrove. Fedelmente a questa mentalità ci viene detto che la loro informazione gli è stata data da esseri avanzati, senza che venga prodotta alcun tipo di evidenza. Poi ci viene detto che i Maya, insieme ad altre culture Indiane Sud Americane, furono spazzati via dalla Chiesa Cattolica. La facile deduzione è che questi furono quei brutti Cristiani, mentre in realtà fu il paganesimo Babilonese mascherato da Cristianesimo che fu il vero colpevole.
Tellinger poi ci dice che l'umanità non potrà continuare lungo il percorso che sta attualmente seguendo. Naturalmente scopriamo quindi che i cambiamenti devono venire da un intervento esterno. Presumibilmente dagli 'alieni buoni
'. Questo è esattamente ciò che tutta la programmazione predittiva aliena sta preparando per noi. E come tale io non sarei affatto sorpreso se agli 'alieni' venisse fatto giocare qualche ruolo nella grande illusione della fine dei tempi mentre l'élite compie le proprie mosse finali verso il governo mondiale.


Volevo poi scoprire qualcosa di più sul Contribuzionismo, la sua soluzione o la sua visione del futuro. Questo mi ha portato a guardare un'altra serie di video che avrebbero dovuto spiegare il significato di questo concetto.  In entrambi i video c'erano accenni che i cambiamenti richiesti sarebbero arrivati solo dopo una sorta di apocalisse. Ad un certo punto egli (Tellinger) ha detto che 'una nuova era (età?) sorgerà dalle ceneri' della vecchia, lasciando intendere che egli possa conoscere più di quello che sta dicendoci. Un simbolo principale della massoneria è la fenice che rinasce dalle fiamme e dalle ceneri, creando presumibilmente un ordine dal caos. Anche se appare impossibile affermare se Tellinger sia o no un massone, la possibilità esiste e si basa sul suo uso di parole in codice massonico.
La dichiarazione di Tellinger mi ha ricordato una citazione della teosofa Alice Bailey. Ella disse:



                                                                                     Alice Bailey

"Il Nuovo Ordine Mondiale deve essere adatto ad un mondo che è passato attraverso una crisi distruttiva e ad un'umanità che è stata gravemente sconvolta da questa esperienza. Il Nuovo Ordine Mondiale deve porre le basi per un futuro ordine mondiale, che sarà possibile solo dopo un tempo di recupero, rifacimento e di ricostruzione." Nei video sul Contribuzionismo Tellinger in realtà dice che gli piace chiamare la sua visione del futuro un Nuovo Ordine Mondiale in modo da rubare, in qualche modo, il tuonare degli 'Illuminati'. Per me, ciò è altamente sospetto, per non dire altro. Forse un abile pezzo di psy-ops? Il fatto è che il suo Nuovo Ordine Mondiale è esattamente lo stesso di quello dei teosofi, dei massoni e degli occultisti assortiti che includono gli Illuminati. Una falsa utopia e una mentalità conformata da alveare (unità) al servizio del dio sole Lucifero. Ad un certo punto ci viene detto che dobbiamo superare l'idea che siamo individui unici, perchè, afferma sfacciatamente, non lo siamo.

I video sul Contribuzionismo non sono particolarmente illuminanti ma noi riusciamo a racimolare un paio di cose, la prima delle quali è che c'è uno stretto parallelismo col Progetto Venus. Mi sarei sorpreso di più se non ci fosse stato. Appare che il denaro sia la radice di ogni male (e non che sia l'amore del denaro), quindi dovremmo immaginare un mondo senza di esso. Non solo il fatto che dobbiamo togliere valore alle cose che eliminano l'eventualità del baratto. Noi non avremmo bisogno di nessuna di queste cose, perché tutti lavoreranno per un 'obiettivo comune' (un altro modo di dire sospetto), seguiranno le proprie passioni e noi potremmo avere tutto ciò che ci serve liberamente.
In un precedente post abbiamo visto il Venus Project descritto come il Comunismo del 21° secolo e io vedo poca differenza tra questo e il Contribuzionismo.
Ci sono numerose falle nel sistema attuale, che a quanto pare è stato progettato in ultima analisi per fallire, ma, come per il Progetto Venus, l'unica via che il Contribuzionismo vedrebbe come possibile sarebbe un governo mondiale totalitario in cui è stato soppresso ogni dissenso (infatti, nel vedere come si comportano i fan di Zeitgeist verso chi dissente dai loro piani totalitari abbiamo molto di che preoccuparci, ndr). A mio parere ogni sorta di governo mondiale sarebbe un disastro, ma in particolar modo in questo momento, ma io sono ancora aperto a nuove idee e modi di pensare. Come ha detto altrove un altro commentatore, lasciate che quelli dietro il Venus Project vadano a comprare qualche pezzo di terra e vivano il loro sogno utopico per 25 anni di modo da poter valutare la fondatezza del sistema prima di convertire l'intero mondo ad esso. Esattamente lo stesso si può dire per il Contribuzionismo.
A mio modesto parere, il Contribuzionismo e il progetto Venus sono carote utopiche che vengono sventolate davanti agli appartenenti dei movimenti New Age e 2012, al pari di molti cosiddetti 'dispensatori di verità' che sono parimenti caduti su questo binario. Lo scopo è quello di ottenere un governo mondiale con ogni mezzo possibile. L'élite non si preoccupa, sa che arriverà alla fine a controllarlo. Che si tratti di Zeitgeist o di un video di Michael Tellinger la soluzione è sempre simile.
Questo è stato solo un breve sguardo a questi video, ma ci è stato sufficiente per riconoscere molti temi della New Age, che sono così diffusi in questo momento. Uno degli obiettivi fondamentali di queste tematiche sembra essere l'indebolimento e lo screditamento della Bibbia e dell'idea che ci sia un Dio amorevole che ci ha creato tutti quanti. Rimango di mentalità aperta e sono disposto a prestare attenzione a qualsiasi informazione, ma temo che questi video non resistano a qualsiasi tipo di verifica e sono purtroppo carenti di qualsiasi cosa che assomigli remotamente ad una prova.

link articolo originale: http://revolutionharry.blogspot.com/2011/06/we-were-created-by-aliens-decep

Tutti i diritti riservati © 2014 Fabio Ludovici – M. Cristina Di Mascio